OPTI-UP

Rispondere alle attuali sfide del trasporto pubblico nelle piccole e medie città dell’Europa centrale: calo dei clienti, difficile pianificazione a lungo termine e lacune nella connettività suburbana. Per questo nasce OPTI – UP, progetto volto a promuovere sistemi di mobilità urbana più sostenibili dal punto di vista ambientale attraverso la partnership tra diversi paesi europei: Italia, Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria e Slovenia.

Mettendo in comune le risorse e raccogliendo il sostegno del programma Interreg-CENTRAL EUROPE, con il cofinanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale, il progetto mira a creare basi strategiche fondate sui dati che saranno raccolti nei prossimi due anni. Queste basi sono essenziali per integrare il trasporto pubblico con la pianificazione urbana. In qualità di partner, testeremo nuove soluzioni per il servizio di trasporto a chiamata, la pianificazione intelligente dei percorsi e l’ottimizzazione della flotta in sei siti pilota.

Il lancio del progetto

Per dare avvio a questa rivoluzione del trasporto pubblico, i partner del progetto si sono  riuniti per un incontro a Zagabria, in Croazia. Questo kick-off ha fornito una panoramica del progetto, illustrandone la visione per la trasformazione del servizio. Ha delineato l’ambito del progetto e i diversi passaggi, che vanno dall’analisi e dalla pianificazione alla creazione, diffusione e replica delle soluzioni. I partners hanno partecipato a un workshop incentrato sulla fase iniziale del progetto, per scambiare esperienze e approfondimenti. La sessione si è conclusa con i punti chiave, delineando i passi successivi al termine dell’incontro.

Cosa c’è dopo?

Ora che il progetto è ufficialmente avviato, si potranno sfruttare i vantaggi della partnership nelle fasi di l’analisi e pianificazione. Questi sforzi culmineranno nello sviluppo di un insieme di strumenti e di una strategia per trasformare il trasporto pubblico, l’obiettivo principale del progetto. Tutti gli aggiornamenti saranno disponibili a questa pagina Linkedin.

Link al sito del Progetto.